rss Primo Piano

PIANO FORMATIVO NAZIONALE SULLA NUOVA DISCIPLINA DEI CONTRATTI PUBBLICI


COMUNICATO 6

Come programmato ha preso avvio, in data 18 settembre 2017, il corso di formazione sulla nuova disciplina dei contratti pubblici, erogato in modalità e-learning attraverso le piattaforme regionali e di ITACA. I competenti Osservatori regionali dei contratti pubblici hanno comunicato ai propri utenti iscritti, le modalità di accesso alle relative piattaforme e-learning.
Considerato l’alto numero di iscritti, l’attivazione del corso potrà avvenire in maniera scaglionata per regioni e blocchi di iscritti, ed anche successiva alla data sopra indicata di avvio.


Attivato il Servizio di assistenza e supporto tecnico giuridico alle stazioni appaltanti

Nell’ambito del Servizio Contratti Pubblici è attivato il Servizio di assistenza e supporto tecnico giuridico a favore delle stazioni appaltanti per l’applicazione della nuova disciplina dei contratti pubblici, al fine anche di favorire uniformità di indirizzi ed evitare molteplicità di interpretazioni e di soluzioni operative nocive al buon andamento delle amministrazioni. Il Servizio è realizzato in un’ottica di leale collaborazione istituzionale tra il Ministero delle infrastrutture e trasporti, la Conferenza delle Regioni e Province autonome ed ITACA (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale). Gli utenti già registrati al Servizio potranno usare le proprie credenziali per il nuovo accesso, ovvero attivare una nuova registrazione al seguente link.


AGGIORNAMENTO DELL’ANAGRAFE DELLE OPERE INCOMPIUTE

E’ stato pubblicato l’aggiornamento 2016 dell’anagrafe delle opere incompiute – operativa attraverso il Sistema Informatico di Monitoraggio delle Opere Incompiute (SIMOI) – facenti capo, rispettivamente, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alle Regioni e Province Autonome. Il dato evidenzia una contrazione sia nel numero delle opere stesse, ridotte da 874 a 752 (con un -14,0%), sia nel valore complessivo dell’importo totale degli interventi risultanti dall’ultimo quadro economico (-10,9%). Nel dettaglio, la rilevazione delle opere incompiute nazionali e regionali aggiornate e pubblicate oggi alla data odierna, riferita ai dati dell’anno 2016, è sintetizzabile nei seguenti parametri:
▪ il numero complessivo di opere incompiute pubblicate alla data del 30.6.2017 è pari a 752 ed è inferiore di 122 unità (-14,0%) rispetto al dato relativo all’anno di rilevazione 2015 pubblicato il 30.6.2017 (pari a 874);
▪ gli investimenti pubblici bloccati per effetto dell’incompiutezza degli interventi si sono, pertanto, ridotti di 533,7 milioni di euro, passando da € 4.871.255.647 (anno di rilevazione 2015) ai più recenti € 4.338.536.209 (anno di rilevazione 2016), per una diminuzione, in termini percentuali, pari al -10,9%;
▪ l’importo stimato per il completamento degli interventi incompiuti, aggiornato a fine 2016, è pari a € 2.493.678.998.


CONFERENZA DELLE REGIONI - PARERE SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE AL DECRETO LEGISLATIVO 18 APRILE 2016, N. 50

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nel corso della seduta del 30 marzo 2017, ha espresso parere favorevole sullo schema di decreto legislativo recante “Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 50/2016”, condizionato all’accoglimento delle proposte emendative presentate e ritenute prioritarie. Le Regioni sono state coinvolte, attraverso la partecipazione dei rappresentanti regionali designati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome alla Cabina di Regia di cui all’art.212 del Codice, nella fase di analisi delle problematiche applicative della norma al fine di proporre eventuali correzioni alla stessa. In particolare, è stata realizzata una consultazione rivolta ai RUP, svoltasi a gennaio 2017, attraverso uno specifico questionario curato dal MIT e Agid, per le stazioni appaltanti centrali dello Stato, e ITACA e Osservatori regionali, per le stazioni appaltanti di ambito territoriale, allo scopo di verificare lo stato di attuazione del Codice e le difficoltà riscontrate dalle stazioni appaltanti nella fase di applicazione. L’analisi delle risposte pervenute è stata oggetto di attenta valutazione da parte delle Regioni in ordine alla elaborazione della proposta di testo correttivo al Codice dei contratti.


Vent’anni di Capitolati Tecnici: prosegue con rinnovato impegno la collaborazione tra ANIE e ITACA

La governance dei due Enti ricorda insieme l’importanza della proficua collaborazione instaurata.
Il Presidente ANIE – Giuliano Busetto e la Presidente di ITACA – Anna Casini raccontano i traguardi e gli obiettivi raggiunti dal progetto Capitolati Tecnici, che rappresenta il frutto di una fattiva collaborazione iniziata ormai ventitré anni addietro, tra due importanti realtà rappresentative dell’Industria e della Pubblica Amministrazione: ANIE Federazione ed ITACA – Istituto per l’Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale.
Il progetto Capitolati nasce da un incontro, datato 19 maggio 1994 e svoltosi a Venezia, cui parteciparono le Regioni e ANIE Federazione. In quella sede si posero le basi per la definizione di un Capitolato Tecnico destinato alle Residenze Sanitarie Assistenziali. Tale collaborazione ebbe il suo culmine nel momento in cui le regioni si riunirono in ITACA nel 1996.
La nascita del nuovo ente portò ad un riesame degli accordi precedenti, in particolare da quella che era una richiesta della Regione Lazio, capofila dell’attività dei capitolati tecnici; l’accordo fatto con ANIE venne quindi esteso a tutte le regioni partecipanti a ITACA.


Adeguata alle nuove disposizioni del D.lgs. 50/2016 la guida elaborata da ITACA recante “Guida alla redazione dei documenti per la trasparenza e tracciabilità della fase esecutiva dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture”

Nel corso della seduta del 21 dicembre 2016 il Consiglio Direttivo di ITACA ha approvato l’adeguamento alla innovata disciplina dei contratti pubblici (D.lgs. 50/2016), della “Guida alla redazione dei documenti per la Trasparenza e Tracciabilità (T&T) della fase esecutiva dei contratti pubblici di lavori servizi e forniture”, già adottata dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome il 19 febbraio 2015. Il documento, redatto nell’ambito del Gruppo di lavoro interregionale “Legalità e Trasparenza di ITACA, coordinato dalla Regione Campania ed a cui partecipano anche organismi di rappresentanza degli operatori economici (associazioni delle imprese, sindacati e consigli nazionale degli ordini professionali), sarà a breve supportato anche da uno specifico strumento informatico. La guida contiene alcuni allegati tecnici contrattuali utili a promuovere buone prassi di trasparenza per le amministrazioni aggiudicatrici nella gestione della fase esecutiva di un contratto pubblico, per la quale i rischi della corruzione e del condizionamento della criminalità organizzata sono storicamente accertati e si esprimono con maggiore forza e frequenza, in special modo nella gestione dei subappalti e dei subcontratti. Più in particolare, le indicazioni proposte vogliono perseguire un efficace monitoraggio sull’applicazione delle norme vigenti nella fase esecutiva, definendo nel dettaglio metodologie e procedure per la Trasparenza e Tracciabilità del flusso di denaro attinente al contratto.


archivio >>

rss News

L’Architettura dei Contratti di Concessione e di Partenariato Pubblico Privato nel Nuovo Codice dei Contratti Pubblici d.lgs. 50/2016

Depuy pinnacle lawsuit search this site healthy lifestyle means having healthy bones a lesson in osteoarthritis prevention consolidation of pinnacle cases is the right decision for depuy dealing with hip arthritis pains elizabeth taylor’s hip replacement surgery failure failure rate of mom hip implants rising metal-on-metal hip replacement implants: a safety check needing a hip replacement surgery older women who encounters fractured hip dies early preventing hip replacement failure researchers reveal body’s obesity-related hormones may cause high risk of fracture what’s in store for the active ones in terms of hip replacement? purchase viagra online without prescription Will a hip replacement forum be a big help? http://floridalighttacklecharters.com/thq-cheap-viagra-rp/ With failure unusually high, many begin to file depuy pinnacle lawsuits sitemap needing a hip replacement surgery whenever we experience pains, we cannot ultimately say that we will undergo a medical procedure in order to take the pains away. canada viagra no prescription In fact, doctors will only advise for it if it is really necessary and when all other treatments do not seem to work. buy cheap viagra online Moreover, people of old age are a more popular target for a hip replacement surgery as hip joints are more at risk of diseases due to their age. viagra prescribing instructions For this, it is only proper to ask whether "young people really needs a hip replacement surgery"â or not. buy generic viagra Is age really a factor in terms of a hip replacement surgery happening? generic viagra online us pharmacy There are some factors we need to take a look at. Hip pains. viagra safety profile We know how these pains are the one making us consider about going through a hip replacement surgery so it all the more reasonable when we take it as a factor regarding when the need for a surgery must happen. Viagra So, here’s what we need to consider about this factor. camaro in the viagra commercial Take a look at the condition of your hip pains. compra viagra online Are you experiencing immobility because of this? buy cheap viagra â  take time to monitor your sleeping habits. viagra 20 mg uk Pains affecting the way we sleep can be a thought to consider in getting a hip replacement surgery. can you buy viagra over the counter in uk â  your hip pain condition must be evaluated. Is viagra covered by insurance plans Are your daily activities being affected? cheap viagra pills â  taking medications. generic prescription viagra One of the fir. cheap viagra without prescription can you buy viagra over the counter in uk 04/02/2017 - di Massimo Ricchi


Sancita l’intesa in Conferenza Unificata sulle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni

22/12/2016 - La Conferenza Unificata nella seduta del 22 dicembre 2016 ha espresso l'intesa sullo schema di Decreto del Ministero delle infrastrutture e trasporti recante il testo aggiornato delle Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al DPR 380/2001 e al DL 136/2004. La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nell’intesa, ha richiesto al Governo di istituire, con tutta la celerità possibile, un Gruppo di lavoro tecnico tra Regioni ed ANCI, che sviluppi una proposta di revisione del DPR 380/2001 introducendo: ▪ il vincolo del Fascicolo del Fabbricato, o altro, analogo, strumento informativo; ▪ principi specifici per la formazione degli operatori; ▪ certi e adeguati processi di controlli e sanzioni; ▪ nuovi criteri per l’aggiornamento delle NTC. La Conferenza delle Regioni ha altresì proposto al Governo alcuni emendamenti e alcune ulteriori importanti raccomandazioni da ritenersi parte integrante e sostanziale del parere espresso in sede di Conferenza Unificata.


VALUTAZIONE ENERGETICO AMBIENTALE EDIFICI: LA REGIONE MARCHE AGGIORNA LE LINEE GUIDA E ORGANIZZA CORSI GRATUITI PER 242 TECNICI

01/09/2016 - Aggiornate le linee guida per la valutazione energetico ambientale degli edifici residenziali. La giunta delle Regione Marche ha approvato la modifica su proposta della vicepresidente Anna Casini che è anche presidente dell’Istituto per la certificazione degli appalti e la compatibilità ambientale (ITACA), lo stesso che a livello nazionale ha dettato la nuova Prassi di riferimento per il settore. “Nella doppia veste di presidente di Itaca e assessore della Regione capofila al tavolo interregionale per l’edilizia sostenibile – ha spiegato Casini – ho ritenuto opportuno che le Marche fossero tra le prime a dare il buon esempio adeguandosi alle direttive di Itaca riguardo ai nuovi decreti per la certificazione energetica che hanno modificato sostanzialmente modalità e metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche. Si tratta di un tema tecnico e complesso per i non addetti, ma particolarmente importante per tutti i cittadini perché incide fortemente sulla qualità delle nostre abitazioni e di conseguenza anche sulla qualità della nostra vita e dell’ambiente circostante.


Nuovo prezziario delle opere edili in Liguria

21/06/2016 - E' stato approvato dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e all'ambiente Giacomo Giampedrone il nuovo prezziario delle opere edili in Liguria. Il prezziario, che sarà on line e accessibile a tutti gratuitamente, prende in esame circa 7.500 voci, costantemente aggiornate e rese disponibili a tutti i soggetti interessati. Tutte le voci e i prezzi saranno utilizzabili da tutti gli operatori, sia pubblici che privati e scaricabili.


archivio >>

rss Rassegna stampa

30/09/2017 - Il Sole 24 Ore - Edilizia e Territorio Codice, passi avanti nei decreti per progettazione e piani Pa

27/09/2017 - Corriere della Sera Grandi opere i soldi ci sono perchè non li spendono? ripresa fragile

25/09/2017 - Corriere della Sera Senza le infrastrutture sarà una ripresa zoppa

23/09/2017 - La Repubblica Pedemontana serve il via libera dal governo

22/09/2017 - La Repubblica Diga Foranea, avanti tutta sul progetto patto Delrio e Signorini per l'opera

archivio >>